Trovato palmento del periodo tardo antico in loc. Paternise

Trovato palmento del periodo tardo antico in loc. Paternise

Vi dirò, all’inizio ho pensato di formulare l’articolo con quante più informazioni tecniche possibili, ma il ritrovamento di questo sito antico mi ha fatto riflettere e non poco. E’ il periodo e la situazione che mi hanno colpito: chissà quante volte sarò passato dalla stradina erbosa che porta facilmente dalla mia zona in Via Magna Grecia, eppure quella roccia, semi-interrata, con quella sagoma rettangolare mi aveva sempre e solo incuriosito un po’. Eppure qualche giorno fa, qualcosa mi ha spinto ad andare ad approfondire la cosa. La mia partenza per lavoro è domani, ma ieri e questa mattina sono voluto prima andare a ripulire il sito; ciò che ne è uscito fuori è quanto avevo visto nelle foto dei Palmenti rinvenuti in provincia di Reggio del Professore, ed Ex Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, Sebastiano Stranges: si tratta di Palmenti vinicoli di epoca romana, probabilmente uno grande per i vini rossi, e uno piccolo per i bianchi; in bella vista si possono notare i fori di uscita del mosto; e con dei lavori di scavo dovrebbero emergere anche le anfore vinarie del periodo. Invito dunque chi di competenza a sovraintendere e ad avviare dei lavori sul sito, spero anche nell’interesse delle varie associazioni culturali (ad esser sincero parlo già con molta delusione del disinteresse mostrato per i miei approfondimenti sul portale della S.Spina, di cui sono stato si contattato, ma da relatori e prof.ri dell’Università di Firenze e di Cosenza e non dalle associazioni e dalle competenze proprie della zona). Il messaggio della mia terra è dunque chiaro: “prima o poi dovrai ritornare qua, perché è la tua terra, c’è il tuo passato”.

Giuseppe

Giuseppe