Esecuzione lavori Ufficio del Giudice di Pace: Più Petilia pone un’interrogazione

Esecuzione lavori Ufficio del Giudice di Pace: Più Petilia pone un’interrogazione

Il gruppo consiliare “Più Petilia” ha posto un’interrogazione all’Amministrazione comunale per richiedere l’esecuzione di lavori urgenti per il solaio interno dell’Ufficio del Giudice di Pace.
Nella nota, con la quale rendono pubblica l’interrogazione, fanno notare che “il tetto interno dell’Ufficio del Giudice di Pace, adiacente l’Aula delle Udienze, è completamente deteriorato a causa di continue infiltrazioni d’acqua, tanto che, spesso, cadono dei calcinacci; il problema sopra esposto crea gravi disagi, nonché pericoli per la pubblica incolumità; la problematica di cui all’oggetto, è stata già segnalata alla S.V. dagli Uffici competenti da circa quattro anni”.
“Considerato che, a tutt’oggi, il pericolo lamentato, di danno grave alle persone ed alle cose, è attuale ed il personale che vi lavora è costretto a sobbarcarsi responsabilità e rischi che non gli spettano, come la pulizia dei bagni e degli uffici della struttura che non vengono ripuliti dalle maestranze comunali sin dal mese di Giugno 2018. Considerato che le spese dell’Ufficio del Giudice di Pace di Petilia Policastro, inclusa la pulizia dello stesso, sono ripartite tra i Comuni consorziati facenti parte del Distretto e che quindi non si spiega questo menefreghismo da parte del Comune capofila. Considerato altresì che un bagno sporco mortifica non solo la dignità dei lavoratori ma quella dell’intera utenza, i consiglieri di “Più Petilia” interrogano il sindaco per sapere “come mai, nonostante le segnalazioni ufficiali inoltrate, si è addivenuti a questo triste, desolante e degradante stato dei luoghi e delle cose; se non ritiene opportuno disporre con urgenza l’esecuzione dei lavori che si rendono necessari al fine di evitare sia ulteriori infiltrazioni d’acqua e sia per scongiurare ogni pericolo per la pubblica incolumità, in considerazione del fatto che il costo dei lavori è molto esiguo; se non ritiene necessario, opportuno ed indispensabile disporre con urgenza la pulizia dell’Ufficio del Giudice di Pace di Petilia Policastro e la messa in funzione dell’impianto di climatizzazione dello stesso Ufficio, al fine di evitare spiacevoli spostamenti delle udienze dalla stanza ad essa adibita e preposta alla stanza del Giudice.
Una struttura così importante, quale quella dell’Ufficio del Giudice di Pace, competente per l’intero comprensorio del Marchesato, che tanto prestigio e benefici garantisce al nostro Pese, non può rimanere assolutamente abbandonata a sé stessa, trattandosi anche di un plesso nuovo che l’incuria amministrativa non può contribuire a danneggiare”.

Giuseppe

Giuseppe