Nominato il nuovo Arcivescovo di Crotone-Santa Severina

Nominato il nuovo Arcivescovo di Crotone-Santa Severina
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Crotone-Santa Severina, presentata da mons. Domenico Graziani, e ha nominato arcivescovo di Crotone-Santa Severina don Angelo Raffaele Panzetta, del clero dell’arcidiocesi metropolitana di Taranto, finora Preside dell’Istituto teologico pugliese. A darne notizia oggi è la sala stampa della Santa Sede.

Don Panzetta è nato il 26 agosto 1966 a Pulsano in provincia di Taranto. Ha frequentato il Seminario minore e dopo la maturità classica è entrato nel
Pontificio seminario regionale di Molfetta concludendo gli studi con il baccalaureato in teologia. Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 14 aprile 1993. Nel 1994 ha conseguito la licenza in teologia morale e nel 2000 il dottorato presso l’Accademia Alfonsiana di Roma. È stato viceparroco a Pulsano, segretario particolare dell’arcivescovo, mons. Papa, assistente ecclesiastico dei Medici Cattolici e dell’Istituto secolare delle Missionarie della Regalità di Cristo per la metropolia di Taranto; ha diretto anche l’ufficio diocesano e successivamente quello regionale per la pastorale familiare. Dal 2006 ad oggi è stato assistente spirituale diocesano della Comunità Gesù ama del Rinnovamento Carismatico Cattolico. Ha offerto la propria collaborazione pastorale in diverse comunità parrocchiali dell’arcidiocesi di Taranto: a Martina Franca, a Montemesola, a Taranto e a Carosino. Dal 2000 al 2002 è stato padre spirituale nel Seminario interdiocesano di Poggio Galeso e dal 2008 al 2011 padre spirituale nel Pontificio seminario regionale di Molfetta. È divenuto docente di teologia morale presso l’Istituto di scienze religiose di Taranto e finora anche presso l’Istituto teologico Santa Fara di Bari e l’Istituto teologico Regina Apuliae di Molfetta. Presso la Facoltà teologica pugliese è stato docente stabile straordinario ed ha ricoperto i ruoli prima di vicepreside e poi di preside. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni su riviste specializzate.