Premiati a Sulmona due studenti del Liceo classico Pitagora

Premiati a Sulmona due studenti del Liceo classico Pitagora

Certamen ovidianum

Gli studenti Battaglia e Pugliese vengono premiati

La classe IV C del Liceo Classico “Pitagora” ha partecipato al XV Certamen ovidianum sulmonense vincendo il concorso “Ovidio a scuola – La figura e il mito di Narciso”.
Per la partecipazione al Certamen e per i riconoscimenti ottenuti tanta soddisfazione per tutta la scuola e soprattutto per la dirigente scolastica, Antonella Romeo, e per la professoressa che ha coordinato gli alunni che hanno partecipato e vinto il concorso, Rossella Frandina.
I complimenti e i ringraziamenti per la partecipazione al concorso della classe IV C del Pitagora sono arrivati dal dirigente scolastico del Liceo Classico “Ovidio” di Sulmona e dai membri della commissione giudicatrice del concorso con la seguente motivazione «Per aver partecipato alla manifestazione con lavori di pregevole qualità, mostrando attenzione e sensibilità nei confronti della cultura classica».
Due gli studenti del Pitagora premiati dalla commissione, durante la cerimonia che si è tenuta giorno 10 aprile presso il Cinema-Teatro “Pacifico” di Sulmona: Giuseppe Battaglia e Alessandra Pugliese. Battaglia è stato designato dalla commissione vincitore della prima sezione del concorso che prevedeva una personale versione poetica di un passo tratto dalle Metamorfosi (libro III, vv. 413-453) con la seguente motivazione: «Per aver saputo tradurre i versi ovidiani in un testo in lingua italiana dal ritmo ricercato tanto nel lessico quanto nell’effetto musicale, riproducendo l’elegante leggerezza del dettato poetico del passo ovidiano».
Pugliese invece è stata premiata per la seconda sezione del concorso, che prevedeva la presentazione di lavori di ricerca e di approfondimento, in forma cartacea (max 10 cartelle) o multimediale, sulla figura e il mito di Narciso. La commissione ha assegnato una menzione speciale all’alunna con la seguente motivazione: «Per aver presentato un saggio frutto di una seria indagine letteraria, storica, filosofica, condotta con metodo rigoroso e corretto. Il testo presenta un’accurata scelta delle fonti e un’abile tessitura degli argomenti che fanno luce sulle connessioni tra il mito e altri contesti culturali».
Tanta soddisfazione per i due studenti premiati tanto che Pugliese ha affermato «Sono fiera di aver raggiunto questo risultato e, soprattutto, di aver reso onore al mio liceo. Tutto questo è stato reso possibile non solo dal mio impegno, ma anche dal sostegno della prof.ssa Rossella Frandina, che ha creduto nelle mie potenzialità e mi ha guidata nel giusto modo». Tanto orgoglio anche per Battaglia che pensa ad aver contribuito a dare prestigio al proprio liceo «Non è il risultato in sé a rendermi soddisfatto. Essere riuscito a ripagare chi ha avuto fiducia in me è sicuramente la cosa più importante, ma aver contribuito, nel mio piccolo, al prestigio del liceo è ciò che mi rende orgoglioso più di ogni altra cosa».

Giuseppe