Battesimo Civico per tutti i nati del 1995

Battesimo Civico per tutti i nati del 1995

Mercoledì 9 aprile si è celebrato il primo battesimo civile per i ragazzi che da poco hanno compiuto la maggiore età. La celebrazione, organizzata dall’Amministrazione comunale, si è tenuta all’interno della biblioteca dove sono stati invitati i 128 ragazzi nati nel 1995 e che si apprestano per la prima volta a votare alle elezioni europee.
Tanta emozione per i ragazzi che dovevano ritirare dal sindaco, Amedeo Nicolazzi, e dal vicesindaco, Vincenzo Calaminici, l’attestato dell’avvenuto battesimo civico e una copia della Costituzione italiana. Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte del presidente del consiglio, Paola Carvelli, i ragazzi erano abbastanza agitati nel dover salire sul palchetto della biblioteca presentandosi con la loro maggiore età e con l’ambizione di essere i nuovi cittadini del mondo. Dopo i primi gruppi di ragazzi chiamati per ricevere gli auguri e l’applauso per la maggiore età, gli altri si sono presentati meno ansiosi e più disinvolti.
Come ha affermato la liceale Carmen «È stata proprio una bella iniziativa questa del battesimo civico; è importante sottolineare che siamo diventati maggiorenni e che molti di noi per la prima volta andranno a votare tra qualche mese dimostrando di essere maturi per affrontare il mondo». Ed è proprio alla maturità che il sindaco ha fatto riferimento nel suo discorso di auguri per i ragazzi presenti «Vorrei che vi rendeste conto che tra di voi ci sono i nuovi dirigenti del domani e dovete dare tutto il vostro impegno sin da ora per Petilia e per l’intera Europa».
Tanti i ragazzi e diversi tra di loro quelli che si sono affacciati al mondo degli adulti, c’erano tra di loro i più emozionati e quelli che hanno ritirato l’attestato con un’aria di leggerezza, c’era chi si è presentato con un abbigliamento più da adulto e chi in modo sbarazzino si è accostato al sindaco per la foto di rito, tra i nuovi maggiorenni c’è stata anche una ragazza che ha ricevuto Costituzione e attestato con in braccio il suo bambino. Insomma una generazione quella del ’95 ricca di tante personalità.
Molto incoraggiante il discorso del vicesindaco Calaminici che, dopo la visione di un discorso di Roberto Benigni sulla Costituzione italiana, ha fatto notare ai ragazzi presenti «Vorrei che prendeste in considerazione questo dato che molti dei partigiani che hanno combattuto contro il nazifascismo avevano la vostra età ed erano

Giuseppe