Mario Saporito rivece il titolo di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Mario Saporito rivece il titolo di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Si comunica che con D.P.R del 2 giugno 2019, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito all’Avv. Mario Saporito il titolo di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Questo è un titolo che viene concesso dopo un accurato iter a persone la cui rettitudine e moralità sono note. Per la concessione del titolo viene analizzata la vita del soggetto, sia sotto il profilo penale che fiscale.
L’Avv. Saporito ha svolto e svolge con onore e impegno la professione di avvocato ed in passato ha ricoperto ruoli politici. Infatti Egli è stato Sindaco di Petilia Policastro due volte, la seconda elezione avvenuta con il voto favorevole di 29 consiglieri in consiglio comunale su 30 (Egli non si votò per non arrivare all’unanimità) e poi è stato l’unico del territorio petilino ad essere eletto al Consiglio Provinciale di Catanzaro, dove è stato per due legislature consecutive, ricoprendo i ruoli di Presidente del Consiglio Provinciale (in qualità di primo eletto, avendo ottenuto, alle elezioni provinciali dell’anno 1990, nel Collegio Petilia-Cotronei, 4862 preferenze), Assessore Provinciale all’Artigianato ed ai Lavori Pubblici, Capogruppo della Democrazia Cristiana. Ha ricoperto la carica di Presidente della Comunità Montana della Presila Catanzarese con sede in Taverna. Inoltre è stato componente della Commissione di Valutazione dell’ASP di Crotone.
Dal 1975 al 1993 consigliere comunale di Petilia Policastro sempre tra i primi eletti.
Tale prestigioso riconoscimento premia il suo lavoro, il suo operato, la sua passione, l’aver servito con onore e decoro le Istituzioni senza macchie alcuna, nonostante i tempi fossero difficili.
A volte i tempi passano, ma i valori e le persone perbene vengono premiate sempre.
La Redazione si congratula di cuore con l’avvocato Mario Saporito per il riconoscimento avuto.

Giuseppe