Lions Crotone Host, Service sull’educazione alla salute

Lions Crotone Host, Service sull’educazione alla salute

Domani, Sabato 17 febbraio, alle ore 10, all’Istituto d’Istruzione Superiore “Sandro Pertini”, il Lions Club di Crotone Host, nell’ambito della sua attività di volontariato, all’interno dei percorsi di “educazione alla salute” organizzati nelle scuole, terrà il Service Progetto Martina “Parliamo coi Giovani dei tumori – Lezioni contro il silenzio”. “L’obiettivo che ci siamo dati –dichiara l’On. Giancarlo Sitra Presidente del Lions Club di Crotone Host- è quello di sensibilizzare i giovani al corretto stile di vita e tutelare la salute nel segno della lotta al cancro, fornendo ai giovani conoscenza per la prevenzione e la diagnosi precoce. Il Progetto Martina porta a conoscenza dei giovani le modalità di lotta ai tumori.
“Questo progetto – si legge in una nota – prende il nome da una ragazza di nome Martina, felice ed entusiasta della vita. Un giorno Martina sentì un piccolo nodulo alla mammella, al quale non diede molto peso. Poi Martina sentì il suo nodulo crescere e si sottopose ad esami diagnostici che evidenziarono un tumore in stadio avanzato… ora Martina non c’è più. Ha però lasciato un testamento che il Lions ha raccolto. Ha espressamente chiesto che “i giovani siano accuratamente informati ed educati ad avere maggiore cura della propria salute e maggiore attenzione al proprio corpo”.
Da allora , nell’anno scolastico 1999/20000 il Lions ha cominciato a Padova a parlare coi giovani nelle scuole per informarli, tramite i suoi Soci medici specialisti di grande valore, come oggi qui a Crotone con la specialista dottoressa Tullia Prantera, per informarli sulle metodologie di lotta ai tumori.
Il successo di questo progetto partito da Padova, città natale di Martina, ha fatto si che questo progetto è stato adottato da tutti i Lions Club italiani nella convinzione che i tumori possono essere combattuti con la conoscenza e la cultura.
Ecco perché i Lion vanno nelle scuole a parlare e formare gli studenti di età compresa tra i 16 ed i 18 anni, tramite medici di comprovata esperienza.
Ogni anno i Lion parlano a 150.000 studenti italiani e molte scuole ormai in Italia attuano il Progetto con ricorrenza annuale.
“Dopo la lectio Magistralis” della dott. Tullia Prantera gli studenti compileranno un test di apprendimento e di gradimento che riconsegneranno alla dottoressa Prantera”.

Giuseppe

Giuseppe