Al liceo petilino educazione ambientale con il Reparto Carabinieri Biodiversità

Il Liceo Scientifico “Raffaele Lombardi Satriani”, con le classi terze, grazie al referente Luigi Concio, docente di scienze naturali, ha aderito al progetto nazionale di educazione ambientale “Micro e Macro nella Biocomplessità – un microcosmo di piccoli esseri viventi per la tutela degli ecosistemi e della biodiversità”, promosso dal Reparto Carabinieri per la Biodiversità.
Nel corso della mattinata di oggi lo staff del Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Catanzaro, diretto dal Colonnello Nicola Cucci, accompagnati dal Capitano Marco D’Angelo del Comando della Compagnia Carabinieri di Petilia Policastro, hanno incontrato gli studenti liceali esponendo il progetto, fornendo spunti e suggerimenti per la trattazione delle tematiche inerenti il concorso.
Tra il personale del Reparto Carabinieri Biodiversità di Catanzaro, che oggi ha partecipato all’iniziativa, presente il Maresciallo Nicodemo Spanò, gli educatori ambientali Alberto Garofalo, Carmine Lupia e Alfredo Rippa.
Il progetto si propone di avvicinare i giovani studenti al ruolo primario che la Biodiversità, anche quella vicino alla scuola e al proprio ambiente di vita, svolge per la conservazione della vita. Un’analisi dei delicati equilibri naturali, dove tutti i viventi, anche i più piccoli, hanno un importante ruolo negli ecosistemi.
Le attività, con il supporto degli operatori Reparto Carabinieri Biodiversità, prevedono delle visite presso gli ambienti naturali (sistemi fluviali inseriti nel Parco Nazionale della Sila, ma anche al di fuori nella zona pedemontana), approfondimenti laboratoriali per strutturare le conoscenze/competenze, per approfondire gli aspetti della ricerca, per presentare, per il concorso, un elaborato in formato multimediale.
Il progetto: “Micro e Macro nella Biocomplessità” si inserisce all’interno di un complesso di attività di Educazione ambientale, alla sostenibilità, inserite nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto.
Infatti già nel mese di ottobre un centinaio di allievi delle classi seconde hanno partecipato ad un Campo Scuola Naturalistico nel Parco Nazionale della Sila, POR FSE Calabria 2014 – 2020, “Fare Scuola Fuori dalle Aule”. Un’attività che continua, in questi giorni, con un progetto PON, modulo di Educazione Ambientale: “La Scuola Aperta per la sostenibilità ambientale”. L’iniziativa è anche inserita nel programma “Eco-Schools”, programma internazionale della FEE – Foundation for Environmental Education.

Condividi

Articoli recenti

Incendio nel centro abitato di Roccabernarda

Incendio nel centro abitato di Roccabernarda

Questo pomeriggio si è verificato un incendio nel centro abitato di Roccabernarda. Intorno alle ore…

25 Giugno 2022
Arresto a Petilia per maltrattamenti in famiglia

Arresto a Petilia per maltrattamenti in famiglia

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Petilia Policastro hanno dato esecuzione a un’Ordinanza…

24 Giugno 2022
Cis: Al territorio di Petilia Policastro oltre 5 milioni di euro

Cis: Al territorio di Petilia Policastro oltre 5 milioni di euro

"Appena conclusa a Tropea la firma del “CIS Calabria - Svelare Bellezza” con la Sottosegretaria…

21 Giugno 2022
Maltrattava la madre da più di un anno: Arrestato 50enne

Maltrattava la madre da più di un anno: Arrestato 50enne

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Cutro hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di…

20 Giugno 2022
Il Comitato Cittadino Ferrovia Jonica: Sulla linea ferroviaria si viaggia come nel 1800

Il Comitato Cittadino Ferrovia Jonica: Sulla linea ferroviaria si viaggia come nel 1800

"Siamo alla vigilia dell’estate nella “Calabria straordinaria” narrata dall’assessore Fausto Orsomarso e dal governo regionale…

20 Giugno 2022
Nicola Daniele: A Crotone la Lega sta crescendo

Nicola Daniele: A Crotone la Lega sta crescendo

Con una nota stampa Nicola Daniele, commissario della Lega Crotone, interviene dopo le scorse elezioni…

20 Giugno 2022