Categorie: Ambiente

GRADONA UN TERRENO BOSCHIVO PERCORSO DAL FUOCO

COMUNICATO STAMPA

L’area non poteva avere una destinazione diversa per almeno 15 anni

Crotone, 16 dicembre 2014. Gli agenti del Corpo forestale dello Stato hanno scoperto la realizzazione recente di una gradonatura in assenza di titoli abilitativi in un’area boschiva in loc. Maddamme – Sant’Angelo di Mesoraca (KR) già percorsa dal fuoco. Il presunto responsabile degli abusi, un pensionato del luogo, è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

Nel 2011 il medesimo terreno era stato danneggiato da un incendio boschivo e inserito nel catasto delle aree percorse dal fuoco redatto dal comune di Mesoraca. Nel luglio 2014 era avvenuto un taglio abusivo alberi di pino ad opera di ignoti, regolarmente denunciato alle autorità competenti. Successivamente era stata presentata dal possessore dell’area una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) volta alla realizzazione di una recinzione metallica e un muretto. La comunicazione era non regolare e pertanto priva di validità.
Gli agenti del Corpo forestale dello Stato, nei giorni scorsi, hanno notato che nell’area già percorsa dal fuoco era stata realizzata una gradonatura. Erano stati divelti durante la lavorazione, priva di qualsiasi titolo abilitativo, anche sei alberi di pino. A seguito di accertamenti è scattato il sequestro dell’area e una comunicazione di notizia di reato nei confronti di un pensionato di Mesoraca. Gli investigatori stanno cercando di porre in luce eventuali altre responsabilità.
Il Comando provinciale del Corpo forestale dello Stato evidenzia che ai sensi della legge quadro in materia di incendi boschivi (legge 353/2000) le zone boscate ed i pascoli i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all’incendio per almeno quindici anni. Il giudice, se addiverrà ad una sentenza di condanna, dovrà disporre il ripristino dello stato dei luoghi a spese del responsabile.
L’attività di controllo del territorio da parte del Corpo forestale dello Stato prosegue nonostante la carenza di risorse che caratterizza ormai tutta l’amministrazione pubblica.

Condividi

Articoli recenti

L’Albero di Falcone al Liceo Scientifico di Petilia Policastro

L’Albero di Falcone al Liceo Scientifico di Petilia Policastro

Il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Catanzaro nei giorni scorsi ha consegnato alla Dirigente Scolastica, la Prof.…

20 Maggio 2022
Concluso con successo il Concerto teatrale del Primo Maggio

Concluso con successo il Concerto teatrale del Primo Maggio

Un successo sotto tutti i punti di vista. La III edizione del Concerto teatrale del…

19 Maggio 2022
Spiagge e Fondali Puliti a Cutro col Circolo Valle Tacina

Spiagge e Fondali Puliti a Cutro col Circolo Valle Tacina

Il Circolo Legambiente “Valle Tacina” di Petilia Policastro ha organizzato domenica 15 maggio, nella frazione…

17 Maggio 2022
Intitolazione Auditorium Dino Vitale

Intitolazione Auditorium Dino Vitale

Lo scorso sabato a San Mauro Marchesato è stato inaugurato l'auditorium comunale, dopo la recente…

13 Maggio 2022
Il Santuario della Santa Spina diventa di proprietà pubblica

Il Santuario della Santa Spina diventa di proprietà pubblica

Nella Casa Comunale di Petilia Policastro negli scorsi giorni si sono riuniti il sindaco Simone…

11 Maggio 2022
Mesoraca: Trovato in possesso di un fucile clandestino

Mesoraca: Trovato in possesso di un fucile clandestino

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro, coadiuvati da quelli…

8 Maggio 2022