Piogge autunnali e disagi territoriali

Piogge autunnali e disagi territoriali

Iniziano le piogge autunnali e cominciano ad esserci i primi disagi legati alla viabilità e agli smottamenti nel territorio petilino.
Come sempre non è certo colpa della pioggia che cade, anche perché il mal tempo non è durato nemmeno più di tre ore, la causa dei diversi disagi è sempre e soltanto l’incuria e la superficialità dell’uomo.
Dopo un pomeriggio di pioggia i danni sul territorio sono già abbastanza visibili. Si può iniziare raccontando di alcuni tombini saltati, in uno dei quali è rimasta bloccata una Fiat multipla presso il parco Albert Sabin distruggendo l’asse delle ruote anteriori, e di un muro che è caduto nella frazione di Foresta. In via Arringa è saltato una parte di manto stradale. I diversi danni sulla strada tra Petilia e Foresta hanno fatto sì che alcune autovetture rimanessero bloccate nei pressi del ponte sul fiume Soleo ed è stato necessario l’intervento di una ruspa del comune.
Nei pressi di San Liborio, direzione località Pantano, dove dovrebbe sorgere il depuratore, la condotta che raccoglie l’impianto fognario della città è straripata versandosi sulla strada e quindi provocando gravi pericoli per gli automobilisti di passaggio.
Fra l’altro come di consueto alle prime piogge torna in maniera prepotente l’odore delle acque vegetali dei numerosi frantoi presenti sul territorio petilino e che caratterizzano giornate come quella di oggi.
Al momento non si conoscono ulteriori danni sul territorio.

Giuseppe

Giuseppe