Più Petilia chiede al sindaco intervento urgente per i forti miasmi a Foresta

Più Petilia chiede al sindaco intervento urgente per i forti miasmi a Foresta
Tempo di lettura: < 1 minuto

Con un’interrogazione il gruppo politico di “Più Petilia” chiede un intervento urgente “per porre immediatamente fine all’emergenza sanitaria nella frazione Foresta di Petilia Policastro nelle adiacenze delle Case Popolari dell’Aterp site in Via Gramsci, costeggiate da un canalone che raccoglie di tutto e dal quale fuoriescono liquami”.

Come si legge nell’interrograzione consiliare “da diversi mesi, nella Frazione Foresta, un gruppo di famiglie, una cinquantina, abitanti presso le Case Popolari dell’Aterp ubicate in Via Gramsci, vivono una vera e propria emergenza sanitaria e  sono costretti a vivere tappati in casa; il problema è rappresentato dalla fogna che finisce in un canalone aperto che attraversa quasi l’intera frazione, con i miasmi che si espandono tutt’intorno.

Il canalone, a ben poca distanza in linea d’aria dalle abitazioni, solo nella parte superiore della frazione è stato coperto, mentre l’altra metà, dove confluisce la fogna, è rimasto ancora a cielo aperto”

Quindi i consiglieri di minoranza interrogano l’amministrazione per sapere “come mai, nonostante le molteplici segnalazioni, si è addivenuti a questo triste, desolante e degradante stato di cose; se non si ritiene opportuno disporre con urgenza l’emanazione di un provvedimento per porre immediatamente fine a questa emergenza sanitaria senza precedenti. Se il sindaco non ritiene opportuno, urgente ed indispensabile andare incontro a tutti i cittadini che vivono nelle adiacenze del suddetto canalone, adottando, anche d’urgenza, provvedimenti utili a tutelare la cittadinanza, ad individuare la provenienza dei liquami fognari ed a risolvere questa incresciosa problematica”.