Studenti alla Provincia per la nuova sede dello Scientifico

Studenti alla Provincia per la nuova sede dello Scientifico

Oggi 18 ottobre, nella tarda mattinata, una delegazione del Liceo Scientifico di Petilia Policastro, dei componenti del Comitato “Per la nuova sede del Liceo Scientifico di Petilia Policastro”, formata da studenti e docenti, guidata dal Dirigente Scolastico Elio Talarico, ha incontrato il Presidente della Provincia di Crotone Ugo Pugliese. L’incontro si é deciso di farlo dopo che ieri gli studenti erano pronti ad entrare in autogestione se non si fossero risolti i problemi inerenti alla nuova struttura, ma poi il dirigente gli ha prospettato l’incontro di oggi come via di soluzione. All’incontro hanno partecipato il Sindaco del Comune di Petilia Policastro Amedeo Nicolazzi, il Vice Presidente della Provincia Armando Foresta, Il Dirigente Tecnico del settore scuola della Provincia l’architetto Nicola Artese.
L’incontro è stato organizzato per sollecitare la conclusione dei lavori della nuova struttura scolastica del Liceo Scientifico di Petilia Policastro, nella frazione di Foresta del Comune di Petilia Policastro (KR), dopo 10 anni dall’approvazione del progetto, dopo 7 anni dall’inizio dei lavori, con una spesa complessiva di circa 1,6 milioni di euro. La struttura scolastica, quasi del tutto completata, da oltre due anni, non è stata consegnata per la mancata realizzazione delle opere accessorie esterne.
Nei mesi scorsi, erano giunte rassicurazioni sulla conclusione dei lavori, successive ad un tavolo tecnico, realizzato lo scorso mese di agosto. La ditta Edil Zito S.r.l. era pronta a firmare il contratto per la sistemazione esterna, sulla base di una perizia di variante nel mese di luglio 2017, per un ammontare dei lavori intorno ai € 110.000. Una ulteriore spesa che poteva essere affrontata grazie ad un ribasso d’asta pari € 716.081,42 riferito all’importo complessivo dei lavori pari a € 2.380.233,72. Si prospettava la conclusione di un iter iniziato nel 2008, con l’approvazione del progetto, e nel 2010 con il contratto stipulato con la ditta. La rassicurazione della consegna della scuola nel mese di dicembre.
L’arch. Artese, illustrando la situazione ad oggi, ha gelato le aspettative, la ditta non ha firmato, prospettando un nuovo bando di gara, con una tempistica, che tenendo conto dei diversi passaggi burocratici, porterebbe di fatto la consegna della scuola al prossimo anno scolastico. Inoltre, ancora non si sono ancora conclusi, definitivamente, i lavori della struttura e il relativo collaudo.
Il Preside Talarico, alla luce dello stato di grave degrado in cui si trova l’attuale sede del Liceo Scientifico, che presenta una serie di problematicità in termini di spazi, igienicità, sicurezza, barriere architettoniche, ha proposto di scindere i due aspetti: l’ultimazione della struttura dalla realizzazione delle opere accessorie esterne, queste ultime richiederebbero tempi più lunghi. Quindi completare la struttura, collaudarla, ottenere il certificato di agibilità dai Vigli del Fuoco e trasferire la scuola, anche se non si potrebbero utilizzare tutti gli spazi realizzati, chiaramente realizzando un minimo di lavori, come la strada di accesso e la messa in sicurezza dell’area.
La proposta sarà valutata attentamente.Nei prossimi giorni sarà realizzato un sopralluogo al cantiere, per una valutazione dello stato dei lavori, per determinare tempi certi della conclusione dei lavori e il successivo collaudo, che vedrà la partecipazione degli amministratori e dei tecnici della provincia, del responsabile della ditta e una delegazione della scuola.

Giuseppe

Giuseppe