Cambio al vertice per il Rotary di Petilia Policastro

Cambio al vertice per il Rotary di Petilia Policastro

E’ Francesco Cosco il nuovo presidente del club Rotary di Petilia Policastro “Valle del Tacina”.
Domenica 21 giugno alle ore 11.00, si è svolta la cerimonia dello scambio delle consegne, fra il presidente uscente Salvatore Vona ed il presidente eletto Francesco Cosco. In una suggestiva cornice del Parco che rappresenta l’oasi marina di Isola Capo Rizzuto, presso il ristorante “Ruris” si sono dati appuntamento i soci del club, accompagnati da familiari, amici e autorità, tra cui Maria Rita Acciardi pastgovernor del distretto.
Durante la cerimonia di passaggio delle consegne il presidente uscente ha ripercorso con un breve escursus le attività che hanno caratterizzato la sua presidenza, ringraziando i soci che gli sono stati accanto per la realizzazione dei progetti, ma soprattutto la sua squadra: il prefetto Stefano Vona, il segretario Renzo Cavarretta e l’assistente del governatore Tatiana Grüber. Nel suo discorso è emerso anche un resoconto di attività culturali e di service svolte nell’anno di presidenza: prevenzione sanitaria, attenzione alle problematiche giovanili, convegni mirati sul “bullismo”. Molti gli incontri, le visite e i convegni svolti ai quali sono stati chiamati ad intervenire relatori qualificati e i soci stessi su argomenti di spiccata attualità. Molte anche le iniziative realizzate in collaborazione con le associazioni che operano sul territorio.
Di grande significato i corsi BLS-D svolti negli Istituti Superiori di Petilia Cotronei e Mesoraca diffondendo la cultura dell’altruismo verso il prossimo con la conoscenza del primo soccorso anche tramite il defibrillatore. Ancora motivo di vanto è l’attività svolta dall’Interact. I giovanissimi rotariani si sono distinti in operoso servizio verso la comunità ed hanno organizzato la vendita di prodotti artigianali da loro stessi prodotti e ne hanno devoluto il ricavato come oblazione nella lotta contro i tumori infantili. Dopo il suo intervento il presidente uscente Vona, a nome di tutto il club, ha nominato socia onoraria del club petilino il pastgovernor del Distretto 2100 Maria Rita Acciardi per il prestigio degli incarichi passati e futuri, che la vedranno presente e, si spera, vicina al club. Passato il collare dal Vona al neo presidente Cosco, questi ha ringraziato i soci per la fiducia accordata quindi è passato ad illustrare le linee guida del suo mandato che si confermano nel segno della continuità all’insegna del motto “Amicizia e solidarietà”. Amicizia e solidarietà, in tutte le loro sfumature e declinazioni è infatti quello che ci si aspetta nel nostro territorio dal Rotary come la solidarietà per tutti a mali che affliggono il territorio. Sarà inoltre avviato un dialogo con Enti e Istituzioni civili, militari e religiose sui temi rilevanti che interessano la Città e si aprirà un confronto costruttivo per la messa in campo di iniziative finalizzate al bene comune. Infine saranno promosse numerose attività culturali.
Per l’attuazione del programma il presidente Cosco, già al suo secondo mandato, impegnerà tutti i soci all’interno delle Commissioni devolvendo le loro esperienze nel portare avanti numerosi progetti. Ha quindi poi presentato la sua squadra che risulta composta da Amerigo Caruso segretario, Francesco Mannarino segretario esecutivo, prefetto Candida Marrazzo, tesoriere Vittorio Scordamaglia, Vice pr. Rosario Marrazzo presidente incoming e Vice per la cultura Daniele Paonessa. Ma ha introdotto anche due figure nuove per avere sempre un punto di riferimento sulla vita del Club: il referente per la cura della realizzazione dei progetti Virginia Angotti, e l’addetto stampa per le relazioni esterne a cura di Gabriele Persico intendendo così adeguarsi alle nuove sfide richieste dal mondo telematico. Nuovo assistente del governatore Giorgio Botta il dr. Rocco De Rito già vicino in tante occasioni al Club di Petilia. La pastgovernor Maria Rita Acciardi, nel suo intervento, ha dichiarato di aver percepito in tutto il cerimoniale e nelle parole dei due presidenti l’attaccamento al proprio territorio da parte del club Rotary di Petilia che si presenta oggi come quella sana società che con le sue azioni cerca di illuminare eventuali zone d’ombra su cui operare.

Giuseppe