Mario Galea del PD Crotone sulla videnda del famoso tema al Filolao

Mario Galea del PD Crotone sulla videnda del famoso tema al Filolao

Arriva un comunicato stampa da parte di Mario Galea presidente provinciale Pd Crotone sulla vicenda del tema al Filolao. Nel comunicato si legge “La vicenda relativa alla docente del Liceo Scientifico “Filolao” della nostra città, che si va in questi giorni allargando a macchia d’olio, rischia di criminalizzare un semplice episodio di routine scolastica, non dettato da alcun altro intento che da quello di far ragionare i propri ragazzi su un argomento di rilievo, sia storico che attualistico, e di farne un pretestuoso strumento per dare visibilità nazionale al Neo-Segretario della Lega cittadina, avv. Cerrelli, il quale è già abilmente riuscito a scatenare le virulente reazioni di due Ministri, quello della Pubblica Istruzione, Bussetti, e di Salvini, ministro dell’Interno.
Ho sentito il dovere civico di andare a leggere la traccia del tema in questione, così scoprendo che lo stesso invita semplicemente ad effettuare un confronto tra due testi, senza tuttavia istigare lo studente ad abbracciare l’incriminata e supposta tesi che il testo più recente si configuri alla stregua del primo come testo apologetico del razzismo. Piuttosto il supposto carattere razzistico dell’uno e dell’altro testo dalla traccia del tema in questione risulta presentato, non già come verità assoluta, né tantomeno come un’opinione condivisa dalla docente, ma più semplicemente come “un’opinione diffusa”, la cui validità o meno gli studenti sono stati invitati a vagliare attraverso un attento e quanto più efficace lavoro di analisi. Tutto qui.
Non si capisce perché ora si voglia ingigantire l’accaduto e servirsene strumentalmente a scopo di propaganda politica, per demonizzare, da un lato, una assolutamente innocente e correttissima docente, protesa unicamente a sviluppare nei propri studenti attenzione verso temi di grande interesse storico, oltre che di attualità, e per vittimizzare, dall’altro, un movimento come quello della Lega, di cui tutto si può dire, meno che ha tra i suoi cromosomi quello della solidarietà umana e cristiana”.

Giuseppe

Giuseppe