Tra Roccabernarda e Petilia attività di controllo e denunce di illeciti

Tra Roccabernarda e Petilia attività di controllo e denunce di illeciti

Intensa attività quella della Compagnia Carabinieri Petilia Policastro che tra Roccabernarda e Petilia lavora in questi giorni per la repressione di illeciti. I militari della Stazione di Petilia hanno denunciato un 58enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di reiterazione di guida senza patente. Durante un servizio perlustrativo svolto dai militari, l’uomo è stato nuovamente sorpreso, nel centro cittadino di Petilia Policastro, alla guida di un biciclo con pedalata assistita, modificato e trasformato in ciclomotore elettrico, senza casco protettivo, in assenza della copertura assicurativa e senza avere alcuna patente di guida. I carabinieri della Stazione di Roccabernarda, invece, hanno denunciato un imprenditore 51enne del luogo e quattro operai perché, in seguito ad un controllo in località “Zaccarella”, sono stati sorpresi, in assenza di autorizzazione, ad effettuare lavori di deviazione di acque e modificazione dei luoghi sull’alveo del fiume “Soleo”, deturpando l’area sottoposta a salvaguardia ambientale.
Inoltre, è stato accertato che il citato imprenditore aveva impiegato nello svolgimento dell’attività lavorativa quattro lavoratori “in nero”, con conseguente sanzione amministrativa da 1.500 a 36.000 euro per ciascun lavoratore, in base ai giorni di effettivo impiego. Sono in corso ulteriori accertamenti.

Giuseppe

Giuseppe