Resi noti dati della differenziata: si è arrivati al 35%

Resi noti dati della differenziata: si è arrivati al 35%

Sono stati resi noti i dati della raccolta differenziata della città di Petilia Policastro. Nei primi due mesi di raccolta differenziata, nel mese di dicembre e nel mese di gennaio, i cittadini petilini sono arrivati a fare il 35% di differenziata.
La percentuale è incoraggiante visto che si riferisce ai primi mesi in cui i cittadini si sono dovuti misurare con una modalità differente di raccolta di rifiuti. Infatti la raccolta differenziata a Petilia centro è iniziata lo scorso novembre, solo nelle frazioni era iniziata durante i mesi estivi.
Il sindaco Amedeo Nicolazzi e l’assessore all’Ambiente Giuseppe Scordamaglia si dicono soddisfatti del risultato ottenuto pur sapendo che si può fare molto di più. In un comunicato stampa dell’Amministrazione si legge che «Il 35% di differenziata è un dato che premia la determinazione e la volontà dei cittadini e dell’amministrazione comunale nel voler raggiungere traguardi importanti. C’è ancora molto da fare: l’obiettivo è superare la soglia del 60% che ci permetterebbe un abbattimento notevole della tassa sui rifiuti, ma per farlo è necessario un controllo sistematico su tutto il territorio, individuando chi non rispetta le regole della differenziata gettando qualsiasi rifiuto riciclabile nell’indifferenziato».
È proprio per far crescere la percentuale di differenziata prodotta nel città di Petilia che d’ora in poi martedì e venerdì, giorni in cui è prevista la raccolta dell’indifferenziato, gli operatori della ditta responsabile del servizio di raccolta saranno accompagnati da vigili urbani per individuare i trasgressori e sanzionarli di conseguenza.
Un altro aspetto che deve essere fronteggiato è l’abbandono dei rifiuti che purtroppo continua a verificarsi soprattutto nelle zone periferiche della città, c’è ancora chi si rifiuta di differenziare preferendo inquinare brutalmente l’ambiente, per tale motivo l’Amministrazione comunale invita a denunciare chi compie atti di inciviltà abbandonando in appropriatamente i rifiuti.
L’Amministrazione è convinta che «con la collaborazione di tutti Petilia entrerà a far parte dei comuni virtuosi per la buona gestione del servizio di raccolta ed avvio a riciclo». Intanto diverse sono le iniziative che il locale Circolo Legambiente sta svolgendo per sensibilizzare i cittadini alla differenziata come la prossima iniziativa, che avverrà al Liceo scientifico “Satriani” sabato 12, “Operazione scuole pulite” che rientra all’interno della giornata nazionale “Non ti scordardimè”.

Giuseppe

Giuseppe