Ambiente

“Un vile atto nei confronti di un inerme albero, nei confronti della nostra comunità”: l’appello di Legambiente

L’associazione invita i cittadini, la società civile, le istituzioni a condannare l’accaduto, a fare fronte comune con le forze dell’ordine per rafforzare la legalità.

Il Circolo Legambiente “Valle Tacina” di Petilia Policastro condanna il recente taglio vandalico di un albero di faggio, in loc. Musco di Petilia Policastro.  Un vile attacco ad un inerme albero, un imponente esemplare, tra i più belli lungo la strada di collegamento con il villaggio Principe.

Nel novembre del 2012, nei giorni della “Festa dell’albero”, In una delle zone più belle della Calabria, del Parco Nazionale della Sila, nei pressi del Villaggio Principe, 35 piante di pino laricio vennero “brutalmente” tagliate da ignoti, seguirono negli anni altri scempi, associati ad incendi dolosi. Un altro incendio doloso, in queste ore, sempre nella stessa area. Un ulteriore segnale inquietante, sempre più un atteggiamento, preoccupante, di sfida.

L’associazione, più volte, ha condannato questi atti criminali, e “stigmatizza coloro che si sono resi rei di un simile reato che denotano il disprezzo per la propria terra ed il futuro dei propri figli. Queste persone vanno individuate e consegnate alla giustizia: noi ci costituiremo parte civile a salvaguardia delle bellezze del nostro territorio”.

I cittadini del Parco della Sila devono mobilitarsi, c’è troppa indifferenza o addirittura tolleranza, insieme agli amministratori, alle forze dell’ordine, a tutti quelli che hanno a cuore le sorti della propria terra, a schierarsi in una battaglia di civiltà e di legalità.

Un bel esemplare di faggio (Fagus selvatica), di circa 60/70 anni, spettacolare per il giallo delle sue foglie autunnali, non a caso è stato individuato per compiere questo atto di crudeltà. 

Ogni albero abbattuto crea problemi all’ecosistema, alla natura, noi “siamo” natura e con essa dobbiamo convivere in equilibrio.

“Ogni albero racchiude una storia, un mistero, una memoria del passato. E offre ispirazione e creatività a quanti sappiano guardarlo con occhio giovane, libero e aperto” (L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono). 

Condividi

Articoli recenti

Primo posto per il liceo petilino nel concorso Giovane geologo

Primo posto per il liceo petilino nel concorso Giovane geologo

Il Liceo Scientifico “Raffaele Lombardi Satriani” di Petilia Policastro è risultato il primo classificato ex…

25 Maggio 2022
I ragazzi più meritevoli del Petilino

I ragazzi più meritevoli del Petilino

Nei giorni scorsi presso il Centro congressi Alkmeon si é tenuta la premiazione dei ragazzi…

24 Maggio 2022
Detenzione sostanze stupefacenti: Arrestato a Petilia un 54enne

Detenzione sostanze stupefacenti: Arrestato a Petilia un 54enne

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro, supportati…

23 Maggio 2022
L’Albero di Falcone al Liceo Scientifico di Petilia Policastro

L’Albero di Falcone al Liceo Scientifico di Petilia Policastro

Il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Catanzaro nei giorni scorsi ha consegnato alla Dirigente Scolastica, la Prof.…

20 Maggio 2022
Concluso con successo il Concerto teatrale del Primo Maggio

Concluso con successo il Concerto teatrale del Primo Maggio

Un successo sotto tutti i punti di vista. La III edizione del Concerto teatrale del…

19 Maggio 2022
Spiagge e Fondali Puliti a Cutro col Circolo Valle Tacina

Spiagge e Fondali Puliti a Cutro col Circolo Valle Tacina

Il Circolo Legambiente “Valle Tacina” di Petilia Policastro ha organizzato domenica 15 maggio, nella frazione…

17 Maggio 2022