Soluzione per lo sviluppo economico del territorio

Soluzione per lo sviluppo economico del territorio

Comunicato stampa di Nicola Daniele

Come si legge in una nota stampa di Nicola Daniele “Per uscire dallo stallo economico-sociale del Comune di Petilia Policastro, dove la disoccupazione raggiunge circa il 70% della popolazione e va sempre aumentando con un crescente spopolamento degli abitanti, i giovani sono costretti ad emigrare alla ricerca di un lavoro dignitoso, si era esposto, in una precedente nota, una soluzione a tali problemi e precisamente quello di realizzare una programmazione a breve a medio e a lungo periodo con l’amministrazione comunale e puntare sui fondi comunitari effettuando così un cambiamento di rotta radicale mettendo la professionalità a servizio della collettività e non al servizio del singolo che qui di seguito si riporta:
1) Creare uno sportello informativo all’interno del Comune, gestito part-time da un giovane laureato, il quale dovrà spulciare tutti i finanziamenti esistenti sia pubblici che privati. Lo stesso dovrà informare i giovani dei concorsi pubblici e privati che si terranno, in tal modo ogni giovane potrà essere informato sulle possibilità di lavoro presenti. Inoltre tale professionista, in collaborazione con la regione Calabria, dovrà effettuare la formazione professionale necessaria.
2) Le aziende che hanno la possibilità di immettersi nel mercato e che possono aumentare i dipendenti non devono essere lasciate da sole ma supportate istituzionalmente attraverso stand, pubblicità televisiva, apertura verso nuovi mercati etc. al fine di crescere e aumentare gli occupati della stessa azienda.
3) Creare un gruppo di figure professionali a supporto sia dello sportello informativo sia dell’amministrazione, aiutandola a fare una programmazione per la crescita del paese a breve a medio e a lungo periodo;
4) cercare di fare un partenariato tra comuni limitrofi e attivare un progetto, al fine di realizzare infrastrutture comprendenti la viabilità, attraverso i finanziamenti Europei, Nazionali e Regionali. Possibilmente i comuni limitrofi, potrebbero consorziarsi per la gestione dei servizi, sia per il ciclo integrato delle acque che dei Rifiuti”.
A tale proposta di Daniele hanno aderito numerosi professionisti, imprenditori e numerosi giovani il cui unico obiettivo è quello di cercare di cambiare le cose per uscire da questo stato de quo.
Mercoledì 11 aprile si è svolta la prima riunione del gruppo, presieduta da Daniele, ed alla quale sono intervenuti: la dott.ssa in Economia Aziendale Rossella Tronca; l’ingegnere civile, Eugenio Giordano; l’ingegnere elettronico Francesco Lucà; l’arch. Giuseppe Saporito; il dott. In economia Bruno Giordano; l’avv. Luciano Parente; l’avv. Antonio Cosco coordinatore sanitario presso Sadel Spa, con Master in Management Sanitario; la laureanda in scienze dell’ amministrazione, Marianna Carvelli; il geom. Giuseppe Cavarretta; gli imprenditori Paterino Francesco e Paterino Dario, Aldo Lazzaro; il funzionario Ambientale, Giulio Mannarino; Saverio Castagnino; Scordamaglia Agata.
All’incontro è intervenuto il Sindaco di Petilia Policastro Nicolazzi Amedeo, il quale ha espresso tutto il suo entusiasmo e la sua piena approvazione usando parole di elogio e di compiacimento per la realizzazione di tale importante iniziativa. Lo stesso ha sottolineato “che in questi ultimi cinque anni, per la prima volta il Comune di Petilia Policastro sotto la sua guida ha compiuto numerosissime opere pubbliche, altre già finanziate e in fase di realizzazione e altre ancora , grazie anche alla collaborazione dell’ing. Daniele, in attesa di sottoscrizione della convenzione con la Regione Calabria. Il Sindaco per dare una spinta alla iniziativa economica e cercare di creare opportunità lavorative si è impegnato a mettere a disposizione per il gruppo formatosi una stanza all’interno del Comune e attivare lo sportello informativo.”

Giuseppe

Giuseppe