Nuovo progetto artistico CulturArt Petilia

Nuovo progetto artistico CulturArt Petilia

Con un comunicato stampa viene presentato un nuovo progetto artistico “CulturArt Petilia – Itinerario creativo tra storia, arte, cultura e territorio”. Come si legge nella nota “Organizzatori e promotori dell’evento Francesco Locanto, Emanuel Gumari e Marianna Locanto dell’Accademia di Musica “Fernando Sor”. L’evento che si terrà nei giorni 10 e 11 maggio 2019 presso la Piazza dell’Emigrante di Petilia Policastro sarà articolato in una serie di momenti di alto rilievo culturale.
Si partirà con una mostra d’arte e un laboratorio di disegno dedicato agli studenti dell’I. C. “D. Alighieri” di Petilia Policastro. A seguire l’Accademia ospiterà Fabrizio Massimilla, giovane scrittore catanzarese, per la presentazione del suo secondo romanzo “La collina di Dio”, e ancora si esibiranno giovani talenti locali e artisti già conosciuti e apprezzati nel panorama artistico italiano.
Alle ore 20, sarà messo in scena “LaborOpera”, spettacolo scenico – musicale, a cura degli allievi della scuola di canto lirico del Soprano Teresa Cardace.
Non mancheranno momenti di approfondimento culturale: sabato 11 maggio, vedrà la realizzazione di un convegno su identità e radici e sul loro valore nell’espressione artistica e in chiusura di tale momento l’esibizione de “Le Rose del Marchesato”.
Nel pomeriggio, nuovo incontro con la letteratura: protagonista, la professoressa Paola Manuela Battaglia. Per l’intera giornata, sarà possibile visitare la mostra dei pittori Giò Cascone e Peppe Lucà, le opere di Romolo Rizzuti e quelle di Salvatore Pace e ancora, le foto d’epoca di Mimmo Rizzuti.
In serata, nella bellissima cornice della Piazza dell’Emigrante, un imperdibile, emozionante e suggestivo appuntamento con la poesia: molti poeti e scrittori, accompagnati dai Maestri dell’Accademia “Fernando Sor” leggeranno le loro opere per il pubblico petilino.
In conclusione dell’evento, la band dell’Accademia allieterà la serata mentre a tutti i presenti sarà offerta una degustazione di vini, salumi e formaggi”.

Giuseppe

Giuseppe