Supermarket chiuso per totale assenza di igiene

Supermarket chiuso per totale assenza di igiene

Nell giornata di oggi i Carabinieri della Stazione di Crotone, comandanti dal Maresciallo Ordinario Nazzareno Leonardis, unitamente ai colleghi del N.A.S. di Cosenza hanno chiuso e sottoposto a sequestro penale un supermarket etnico situato nelle immediate vicinanze della Cattedrale di Crotone, in pieno centro storico.
Il supermarket è stato preso ad esame dopo alcune segnalazioni che indicavano una poca igiene all’interno dell’esercizio.
Una volta effettuato l’accesso si è subito accertato che il locale, di proprietà di una cittadina nigeriana, risultava regolarmente aperto ed in funzione nonostante nei confronti dell’attività da mesi vigesse un dispositivo di sospensione amministrativa comminata dalla locale ASL per una già conclamata mancanza dei minimi requisiti igienico-sanitari.
Sono stati effettuati gli accertamenti di competenza sul locale e su un magazzino adiacente, con risultati a dir poco impressionanti: nel locale adibito a market è stata riscontrata una totale assenza di pulizia, risultando l’ambiente angusto, ristretto ed antiigienico. Sono stati rinvenuti cibi senza alcuna etichettatura in lingua italiana, spezie ed altri alimenti imbustati in maniera artigianale (sempre senza alcuna etichetta), un minuscolo angolo adibito a servizio igienico con presa d’aria diretta sul locale e relativa esposizione. Ancora peggiori sono stati i risultati dell’ispezione effettuata nell’adiacente magazzino, dove in pratica in uno scantinato-garage, nella sporcizia più totale, vi erano centinaia di prodotti in scatole ammassati per terra, frigoriferi con pesci e carni stipati alla rinfusa e congelati senza alcuna protezione.
La proprietaria è stata denunciata in stato di libertà per le violazioni della legislazione di valore europeo sulla sicurezza alimentare, per la violazione del provvedimento di sospensione amministrativa dell’esercizio commerciale ed è destinataria di una sanzionata pecuniaria in via di definizione per le carenze igieniche. Il locale è stato invece sottoposto a sequestro penale.
L’attività di oggi, che ha visto impegnati sinergicamente i Carabinieri del Comando Provinciale di Crotone, i militari del N.A.S. di Cosenza, il S.I.A.N. e ed il Servizio Veterinario dell’A.S.P. di Crotone, rientra in una serie di controlli aventi ad oggetto il degrado del centro storico crotonese.

Giuseppe