Cgil Crotone e Flai Cgil esprimono solidarietà al Comandante Salerno per le minacce ricevute

Cgil Crotone e Flai Cgil  esprimono solidarietà al Comandante Salerno per le minacce ricevute

Il Parco Nazionale della Sila sotto attacco criminale

Comunicato stampa del sindacato dei lavoratori agricoli e forestali e della camera del lavoro crotonese per esprimere lo sdegno per il vile atto e vicinanza a chi lo ha subito. “Apprendiamo con grande amarezza dalla stampa, che nei giorni scorsi si sono verificati atti vili verso il patrimonio naturale della nostra Sila con esplicite minacce rivolte ad un servitore dello Stato. La FLAI e la CGIL tutta esprime la sua solidarietà al Maresciallo dei Carabinieri Forestali Massimo Salerno che nell’espletare il suo importante dovere, sta portato avanti una vasta operazione di tutela del territorio a lui affidato ricadente nel Comune di Cotronei. Non è che l’ennesimo episodio criminale che quella parte della Sila registra negli ultimi mesi e che pertanto non può vedere pochi o pochissimi uomini presidiare e tutelare gli interessi di una collettività che tanto ha bisogno di quel patrimonio naturale come fonte di benessere e sviluppo per le proprie comunità. Quest’ultimo atto non fa che dimostrare quindi, la necessità di vedere una maggiore presenza dello Stato in questa parte della Calabria dove oramai da tempo l’immensa ricchezza naturale della Sila è diventata oggetto di un business incontrollato, come dimostrato dall’operazione Stige. Ci aspettiamo, inoltre, che tutta la società civile e tutte le istituzioni si stringano intorno al Maresciallo affinché non si senta solo nel delicato ed importante compito che è chiamato a svolgere.”

Giuseppe

Giuseppe