Arrestato a Mesoraca un sessantunenne per detenzione di armi

Arrestato a Mesoraca un sessantunenne per detenzione di armi

Ieri a Mesoraca, nel corso di una perquisizione finalizzata alla ricerca di armi e munizioni, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Petilia Policastro, con il supporto della locale stazione, hanno rinvenuto nell’abitazione di un bracciante agricolo, P. B., di 61 anni, una pistola cal.22.
L’arma rinvenuta era perfettamente funzionante, con caricatore inserito e pronta all’uso; era nascosta in un intercapedine occultata sotto i gradini di una scalinata dell’abitazione, avvolta in una busta e ben conservata. Oltre all’arma sono state rinvenute ulteriori munizioni calibro 9 e 7,65.
Il soggetto non ha fornito notizie sulla provenienza dell’arma che adesso verrà inviata al R.I.S. per gli accertamenti di rito al fine di verificare se sia già stata utilizzata in qualche evento delittuoso.
L’arrestato, che dovrà rispondere dell’accusa di detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni, espletate le formalità di rito è stato trasportato al carcere di Crotone così come disposto dal Pubblico Ministero, Alessandro Riello, che coordina le indagini.
L’operazione rientra nell’intensa attività della Compagnia di Petilia volta a contrastare fenomeni criminali.

Giuseppe