Altri comuni

Discarica Valle del Nicà: Il Circolo di Scala Coeli chiede incontro col Prefetto

Il Circolo Legambiente Nicà chiede urgentemente un incontro col Prefetto per la situazione che si è venuta a creare intorno alla discarica di Scala Coeli. In un comunicato stampa il Circolo specifica che “In data 17 febbraio u.s. abbiamo inviato una richiesta di incontro a Sua Eccellenza il Prefetto di Cosenza D.ssa Cinzia Guercio, per discutere dell’annosa vicenda dell’ampliamento della discarica di rifiuti speciali non pericolosi di località Pipino nel comune di Scala Coeli, nel merito del decreto dirigenziale N°1162 dell’08/02/2021 del Commissario ad Acta Arch. Giuseppe BRUNO che ha autorizzato la ditta proponente a realizzare opere di messa in sicurezza in riscontro ad una istanza di parte, nonostante vi sia a tutt’oggi una sentenza del TAR Calabria di sospensiva del precedente decreto dirigenziale autorizzativo N° 14284 del 20/11/2019.  

Come associazione ambientalista, che si sta battendo con tutte le sue forze contro all’ampliamento della discarica di Pipino, siamo molto rammaricati che il Prefetto di Cosenza rappresentante del Governo a livello provinciale non ci abbia ancora convocato così come richiesto nella nostra missiva, caduta nel dimenticatoio.

Il territorio del basso ionio Cosentino e dell’alto crotonese segue con grande attenzione ed apprensione la vicenda della discarica di Scala Coeli,  agricoltori,  allevatori,  imprenditori, professionisti, associazioni, mamme e papà che hanno deciso di far crescere in questo bellissimo lembo di terra calabrese i propri figli, nella speranza di garantire loro una migliore qualità della vita, in termini di qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo, di cibo sano e genuino, non arretrano di un millimetro e mantengono alta la guardia. 

Al mondo politico istituzionale regionale e nazionale, chiediamo ancora una volta far sentire forte la propria voce in difesa ed a tutela della bio-valle del Nica, in rappresentanza di una popolazione quella calabrese mortificata e depauperata di ogni cosa.

Il territorio unito continua la sua battaglia. Nessuno rimarrà indifferente.

Auspichiamo ad un incontro da tenersi il prima possibile, con Sua Eccellenza il Prefetto di Cosenza alla luce della sentenza del tribunale Superiore della Acque Pubbliche del 25 gennaio u.s.”.

Condividi

Articoli recenti

Studenti Unical e del Ciliberto al Campus Antimafia di Scampia

Studenti Unical e del Ciliberto al Campus Antimafia di Scampia

Sono 40 i ragazzi calabresi che parteciperanno in questo fine settimana (27-29 maggio 2022) al…

26 Maggio 2022
Aggregazione tra Comuni: Petilia, Cutro e Mesoraca

Aggregazione tra Comuni: Petilia, Cutro e Mesoraca

I Comuni di Petilia Policastro, Cutro e Mesoraca si sono impegnati formalmente a costituire un'aggregazione.…

26 Maggio 2022
Primo posto per il liceo petilino nel concorso Giovane geologo

Primo posto per il liceo petilino nel concorso Giovane geologo

Il Liceo Scientifico “Raffaele Lombardi Satriani” di Petilia Policastro è risultato il primo classificato ex…

25 Maggio 2022
I ragazzi più meritevoli del Petilino

I ragazzi più meritevoli del Petilino

Nei giorni scorsi presso il Centro congressi Alkmeon si é tenuta la premiazione dei ragazzi…

24 Maggio 2022
Detenzione sostanze stupefacenti: Arrestato a Petilia un 54enne

Detenzione sostanze stupefacenti: Arrestato a Petilia un 54enne

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro, supportati…

23 Maggio 2022
L’Albero di Falcone al Liceo Scientifico di Petilia Policastro

L’Albero di Falcone al Liceo Scientifico di Petilia Policastro

Il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Catanzaro nei giorni scorsi ha consegnato alla Dirigente Scolastica, la Prof.…

20 Maggio 2022